Restart Deina Torino Cyberbullismo 2021.jpg
Logo Restart Reagire all'odio Online Deina Torino

RESTART - REAGIRE ALL'ODIO ONLINE

Percorsi educativi, attività e laboratori

per prevenire e contrastare i fenomeni di bullismo e cyberbullismo

loghi istituz.png

Da un’Indagine conoscitiva su bullismo e cyberbullismo (ISTAT 2019), è emerso che più del 50% delle persone intervistate 11-17enni riferisce di esserne vittima e quasi il 20% dichiara di aver subìto o di subire atti di  bullismo una o più volte al mese. Da questi dati emerge chiaramente che questi fenomeni rappresentano un problema serio e pervasivo per il presente e per il futuro dellə adolescenti

Il progetto si propone pertanto di realizzare una serie di attività che soddisfino i bisogni di studentə e di docenti coinvoltə, coniugando e integrando coesione sociale, welfare e crescita personale in una prospettiva locale e regionale e prevedendo un ruolo significativo dei soggetti pubblici coinvolti, Comuni, Circoscrizioni e  Istituti Scolastici. 

I concetti chiave alla base del progetto sono: 

  • l’educazione al rispetto dell’Altro;  

  • il riconoscimento del valore della diversità come risorsa e non come origine di disuguaglianza;   

  • la lotta alle discriminazioni tramite la formazione e la cultura;  

  • la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo; 

  • la trasformazione in senso inclusivo e responsabile dello sguardo dellə studentə sui media, i linguaggi e le piattaforme che usano ogni giorno

LE AZIONI DI RESTART

a.a. 2021/2022

1. Monitoraggio

Attivazione di un osservatorio su scala regionale e realizzazione di attività di monitoraggio della condizione che vivono lə studentə degli istituti superiori coinvolti, tramite un incontro laboratoriale di 2 ore seguito dalla somministrazione di un questionario (che sarà sottoposto ad almeno 1000 studenti piemontesi nell'a.a. 2021/2022).

2. Formazione docenti

Realizzazione di un corso di formazione articolato in 4 incontri rivolti a docenti degli istituti superiori. Il corso coinvolgerà operatorə, educatorə e psicologhə: la sinergia delle professionalità coinvolte permette di arricchire la proposta con diverse esperienze, punti di vista e competenze, considerando il fenomeno sotto molteplici prospettive e permettendo di elaborare consigli, interventi e azioni adeguate, realizzabili, efficaci e tutelanti.

3. Percorsi laboratoriali per le classi

Realizzazione di un percorso laboratoriale di 4 incontri da 2 ore ciascuno rivolto alle classi dei 10 istituti superiori piemontesi coinvolti (tra novembre 2021 e febbraio 2022).  

L’obiettivo è costruire maggiore conoscenza e consapevolezza sul tema online e offline, favorire processi empatici e di immedesimazione, riflettere sul tema della responsabilità individuale e collettiva, lavorare sui comportamenti e sugli atteggiamenti per prevenire o intervenire nelle situazioni di violenza e prevaricazione. Il percorso prevede attività e riflessioni a partire dall’utilizzo  dei social network e delle chat, che possono avere un ruolo pervasivo nella vita dei giovani.

Si è scelto pertanto di gestire gli incontri con i metodi dell’educazione non formale e attraverso l’uso di strumenti transmediali al fine di supportare lə giovani nel contrasto alle diverse forme di  prevaricazione e violenza e di esclusione online tipiche del cyberbullismo. I laboratori possono essere realizzati sia in presenza sia in remoto attraverso l'utilizzo di piattaforme e strumenti digitali per DAD. 

Al termine del percorso, lə studentə saranno chiamatə a realizzare un prodotto multimediale (interviste, videoclip, spot o altro) che possa raccogliere le riflessioni e le idee elaborate durante i laboratori in una campagna di sensibilizzazione online di contrasto al cyberbullismo che promuova un comportamento più responsabile e corretto. Tra i video realizzati da 200 studentə coinvoltə ne saranno selezionati 5, che saranno presentati in occasione di un incontro regionale alla presenza delle istituzioni coinvolte.

 

4. Formazione di educatori ed educatrici peer-to-peer

Attivazione di un percorso di formazione rivolto a 5 studentə per ciascun istituto affinché possano essere loro stessə, l’anno successivo, in grado di proporre attività di riflessione sui temi alle classi terze e quarte, generando un processo virtuoso di mutuo aiuto, passaggio di consegne ed educazione tra pari

5. Guida

Realizzazione di una guida alle buone pratiche e consigli per contrastare i fenomeni di bullismo e cyberbullismo. La guida sarà consegnata a tutte le classi e docenti coinvoltə. 

Sei interessatə a iscrivere la tua classe ai percorsi di Restart

nell'ambito dei percorsi di Educazione Civica e PCTO?

Contattaci scrivendo a: info.torino@deina.it

i